CROSTATA ALLA MARMELLATA SENZA BORDI

Avete presente quando la vostra crostata vi viene davvero buona, ma con i bordi bruciacchiati e irregolari? Vi lascio qui il trucco per evitare questo inconveniente. Continuate a leggere per scoprire come fare una crostata che sembrerà da pasticceria! 

La ricetta per la frolla speciale per crostate è del Maestro Pasticciere Iginio Massari e da quando l’ho provata non l’ho più abbandonata. Ho preparato questa crostata alla marmellata senza bordi per il compleanno del mio “quasi marito” che ha compiuto gli anni e che mangia dolci solo per le occasioni speciali; ha lasciato lui e gli invitati alla festa davvero senza parole. La consistenza risulta morbida ed estremamente saporita grazie agli aromi e ai profumi dati dalla vaniglia e dalla buccia di limone. Provare per credere!

DIFFICOLTA’: bassa

TEMPI: 10 minuti per preparare la frolla + una notte per il riposo + 20 minuti di cottura

OCCORRENTE: planetaria con la foglia se l’avete, matterello, anelli o stampi per crostata (le dimensioni variano in base a quante crostate volete ottenere, io ho usato un anello da 20 cm ottenendo due crostate)

Ingredienti per la frolla speciale per crostate:

  • 350 g di burro
  • 200 g di zucchero velo
  • 50 g di miele di acacia
  • i semi di un 1 baccello di vaniglia
  • Scorza grattugiata di un limone
  • 80 g di tuorli
  • 4 g di sale
  • 500 g di farina di grano tenero tipo 00
  • Marmellata q.b.

Procedimento:

  • setacciate la farina e mettete da parte;
  • nella planetaria mettete il burro ammorbidito, ma ancora plastico, con lo zucchero velo, il miele, la buccia del limone e i semi di vaniglia;
  • amalgamate con la foglia fino a ottenere un composto omogeneo senza montare;
  • aggiungete i tuorli in cui avrete precedentemente sciolto il sale e, quando la massa burrosa sarà uniforme, incorporate la farina;
  • spegnete la macchina non appena la farina si sarà ben amalgamata;
  • formate un panetto, ricoprite con pellicola e riponete in frigo per una notte per stabilizzarla;
  • imburrate una teglia, stendete uno strato di circa 5 mm;
  • foderate con la pasta lo stampo e bucherellate con una forchetta, mettete la marmellata e formate le tipiche strisce;

  • cuocete in forno preriscaldato ventilato per 20-25 minuti (in base alla grandezza della teglia) a 180 gradi.

I consigli di Olly’Snack:

  • il trucco sta nell’utilizzo di un anello con cui dare la forma e tagliare le strisce e di un tappetino forato in silicone per cottura, anche questo forato, che permettono una cottura uniforme e una forma perfetta grazie all’eliminazione dei bordi;
  • mi raccomando, lasciate l’anello forato in fase di cottura altrimenti potrebbe sformarsi la vostra crostata;
  • una volta sfornata lasciate raffreddare completamente prima di toglierla dallo stampo;
  • con queste dosi verranno due crostate da 20 cm con strisce sulla superficie, riducendo lo spessore potreste farne anche tre;
  • stendete la pasta tra due fogli di carta forno (sotto e sopra il panetto mettete un po’ di farina) così non si appiccicherà sul piano di lavoro;
  • la quantità di marmellata che vi servirà è pari a circa due cucchiai pieni per crostata;
  • in un forno tradizionale, cuocete una crostata alla volta;
  • non temete le dosi di frolla indicate, questa crostata alla marmellata è un dolce che avvolto da carta per alimenti si conserva benissimo per una settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *