CHIFFON CAKE GLASSATA AL LIMONE

Per la festa della mamma di quest’anno ho preparato questa chiffon cake in quanto grazie alla sua altezza si presta perfettamente per essere decorata per le occasioni speciali. Io ho optato per una semplice glassa e tanta frutta in superficie per un effetto davvero WOW. La chiffon cake è la ciambella americana, incredibilmente soffice e caratterizzata dalla presenza del cremor tartaro, un lievito naturale di facile reperibilità nei comuni supermercati; priva di burro e latte è perfetta per gli intolleranti al lattosio. Non vi resta che provarla!

OCCORRENTE: planetaria o fruste elettriche + stampo per chiffon cake (il mio ha le seguenti misure 25 cm di diametro, 10 cm di altezza, 8 cm di larghezza)

TEMPI: 1 ora e un quarto

DIFFICOLTA’: medio-bassa

Ingredienti:

300 g di zucchero extrafine
290 g di farina 00 per dolci
200 g acqua di bottiglia (a temperatura ambiente):
120 g di olio di semi di girasole
6 uova grandi
i semi di un baccello di vaniglia
scorza di limone non trattato

2 gr di sale fino
1 bustina di lievito in polvere per dolci
8 gr di cremor tartaro

Procedimento:

* suddividete i tuorli dagli albumi mettendo i tuorli in una ciotola capiente e gli albumi in una terrina; * in un’altra terrina capiente setacciate la farina con il lievito, aggiungete lo zucchero e il sale e mescolate;

* nella ciotola dei tuorli mettete l’acqua, l’olio e mescolate;

* incidete la bacca ed estraetene i semi e grattugiate il limone mettendoli entrambi nei tuorli;

* sbattete per qualche secondo con le fruste elettriche (non occorre montare);

* preriscaldate il forno (statico a 160 °C o a 150 °C ventilato);

* procedete ora con il montare a neve gli albumi in planetaria o con le fruste elettriche aggiungendo le gocce di limone appena inizieranno a gonfiarsi e il cremor tartaro quando saranno bianchi e spumosi, continuate a far andare per qualche minuto;

* trasferitene una cucchiaiata nei tuorli per stemperare e amalgamate, aggiungete poi il resto degli albumi mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto per non smontarli;

* versate l’impasto nello stampo NON IMBURRATO NE INFARINATO e infornate nella griglia più bassa per 45 minuti circa;

* una volta cotto capovolgete lo stampo e attendete tra le 4 e le 6 ore, poi calate su un piatto;

* decorate con la glassa e la frutta a piacere.

 

Per la glassa al limone:

mescolate 250 g di zucchero a velo con il succo di un limone aggiunto un po’ per volta.

 

I consigli di Olly’Snack:

  • al posto dello zucchero extrafine normale potete utilizzare, come ho fatto anch’io, quello extrafine di canna;
  • le uova non devono essere da frigo così montano meglio, se non le avete grandi mettetene 7 di misura media;
  • quando gli albumi cominciano a fare la schiuma aggiungete qualche goccia di succo di limone, gli aiuterete così a montare meglio;
  • per verificare la cottura è necessaria la prova stecchino prima di estrarre la chiffon cake;
  • se la glassa risulta troppo densa aggiungete due cucchiai di acqua.

Per le foto dei passaggi vedi la pagina Instagram @ollysnack

PAN BRIOCHES AL CIOCCOLATO

Questi Pan Brioches al cioccolato che ricordano i famosi pangoccioli sono facili da fare e veloci perché richiedono sì del tempo per far lievitare l’impasto, ma solo pochi minuti di lavoro, se inoltre usate l’impastatrice vi direte “già fatto?”.

DIFFICOLTA’: molto facile

TEMPI: 15 minuti per la lavorazione complessiva + 2 ore per la lievitazione + cottura 25 minuti per la cottura

dosi per circa 12 panini

Ingredienti:

  • 500 g di farina Manitoba
  • 20 g di zucchero
  • 1 cubetto di lievito fresco da 25 g
  • 100 g di latte
  • 4 uova
  • 100 g di burro
  • 8 g di sale
  • 100 g di gocce di cioccolato

Procedimento:

  • in una terrina, o nella ciotola di una planetaria con gancio, unite lo zucchero alla farina;
  • a parte sciogliete il lievito nel latte mescolando energicamente con un cucchiaino e amalgamate alla farina e allo zucchero;
  • aggiungete 3 uova, il sale e il burro a tocchetti;
  • fate lievitare in una terrina per 1 ora;
  • preparare la teglia con un foglio di carta forno;
  • prendete una piccola porzione e rimpastare con le mani inserendo un cucchiaino di gocce di cioccolato e date la forma a pallina;
  • spennellate la superficie con il 1 uovo sbattuto;
  • fate lievitare 1 ora;
  • cuocere in forno a 180°C per circa 25 minuti.

I consigli di Olly’Snack:

  • il pane sarà cotto quando si sentirà il profumo;
  • se non avete la farina Manitoba potete usare quella 00, in ogni caso la Manitoba vi garantirà più morbidezza;
  • invece del cioccolato, potete utilizzare dell’uvetta o dei semi in superficie come quelli di sesamo o di papavero;
  • invece di un foglio di carta forno, se lo avete, potete utilizzare un tappetino di silicone apposito per cottura;
  • per assaporare i pan brioches in tutta la loro bontà consiglio di consumarli il giorno stesso o di prepararli la sera prima per la colazione successiva.

 

 

TORTA FIESTA

Da bambina adoravo le merendine Fiesta così non potevo non provare a farne una torta. Il risultato è stato sorprendente, la Torta Fiesta è venuta goduriosa come la merendina omonima, ma con gli aromi naturali, più buona e sana! L’assaggio della torta Fiesta porta indietro nel tempo alle merendine degli anni ’80 rievocando il contrasto fantastico della dolcezza del cioccolato con l’asprigno dell’arancia e del rum. Il Pan di Spagna della torta Fiesta è aromatizzato all’arancia e risulta incredibilmente soffice.

 

OCCORRENTE: teglia da 22 cm + fruste elettriche o planetaria + sac à poche o cornetto di carta forno

TEMPI: consiglio di preparare il Pan di Spagna il giorno prima e il resto il giorno successivo. Indicativamente: 1 ora per il Pan di Spagna compresa la cottura, 5 minuti per la bagna, 20 minuti per la crema, 10 minuti per la copertura, 20 minuti per l’assemblaggio e la decorazione.

DIFFICOLTA’: media

Ingredienti per il Pan di Spagna all’arancia:

  • 5 uova
  • 150 g di zucchero
  • 40 g di fecola di patate
  • 120 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito
  • buccia di un’arancia grattugiata
  • sale q.b.

Ingredienti per la bagna al rum:

  • 35 g di rum
  • 125 g di zucchero
  • 250 g di acqua

Ingredienti per la crema:

  • 120 g di tuorli
  • 500 ml di latte intero
  • 40 g di amido di mais
  • 1 arancia intera
  • 140 g di zucchero

Ingredienti per la copertura:

  • 400 g di cioccolato fondente
  • 500 ml di panna fresca
  • 20 g di burro

Procedimento per il Pan di Spagna:

  • foderate la teglia con carta forno;
  • setacciate insieme la farina, la fecola e il lievito e mettete da parte;
  • in planetaria o in una terrina mettete le uova, lo zucchero e montate con le fruste elettriche per almeno 10 minuti finché le uova saranno gonfie e spumose;
  • preriscaldate il forno a 180°;
  • aggiungete un pizzico di sale e la buccia dell’arancia grattugiata, poi spegnete le fruste elettriche;
  • aggiungete un po’ per volta le polveri, precedentemente setacciate, mescolando con un cucchiaio di legno o una spatola dal basso verso l’alto per non smontare l’impasto;
  • versate l’impasto nello stampo e infornate per 40 minuti circa;
  • sfornate e lasciate raffreddare.

Procedimento per la bagna:

  • mettete acqua e zucchero in un pentolino, mescolate con una frusta senza portare a bollore fino a completo scioglimento dello zucchero, infine aggiungete il rum;
  • trasferite su una ciotola e fate raffreddare.

Procedimento per la crema:

  • in una terrina capiente versate i tuorli, unite lo zucchero, l’amido di mais e mescolate energicamente con una frusta per sciogliere tutti i grumi;
  • nel frattempo scaldate il latte con la buccia dell’arancia grattugiata e il suo succo;
  • quando il latte sarà appena tiepido unite al composto di uova e zucchero filtrando con un colino;
  • portare la crema sul fuoco a fiamma bassa mescolando fino ad addensamento;
  • lasciare raffreddare.

Procedimento per la copertura:

  • ridurre in scaglie il cioccolato;
  • in un pentolino scaldare la panna senza raggiungere il bollore e versarla sopra il cioccolato ridotto in scaglie insieme al burro;
  • mescolare con una frusta manuale e lasciar raffreddare appena.

Assemblaggio del dolce:

  • tagliare tutti i bordi scuri del Pan di Spagna e dividerlo in due dischi;
  • bagnare bene un disco, farcire di crema e chiudere con l’altro;
  • posizionare la torta su una gratella con sotto una terrina per recuperare il cioccolato, versare la copertura sopra tutto il dolce;
  • far rapprendere la copertura per 15 minuti e poi disegnare le tipiche strisce della FIESTA con la copertura di cioccolato avanzato.

I consigli di Olly’Snack:

  • non ho usato tutta la bagna, ne ho avanzata un po’, ma va comunque dosata a vostro piacimento (io l’ho messa su entrambi i dischi che aderivano alla crema);
  • tagliate tutti i bordi (la parte più scura) anche superiore e inferiore così il vostro Pan di Spagna risulterà ancora più soffice;
  • se non volete la bagna alcolica utilizzate l’aroma di rum, in ogni caso, utilizzando il rum una parte aggiunta allo sciroppo caldo evaporerà immediatamente per via della temperatura;
  • nel caso in cui nella copertura voleste omettere il burro è necessario versare due volte la copertura sopra la torta mettendo in freezer per un quarto d’ora tra una fase e l’altra;
  • disegnate le strisce con l’aiuto di una sac à poche o un cornetto di carta forno.

CUPCAKES AI MIRTILLI E CIOCCOLATO BIANCO

Facendo un giro da FlyingTiger a Vicenza ho trovato queste decorazioni di Pasqua per cupcakes che vedete nelle foto e non ho resistito. Così è nata un’idea di dessert o merenda per la Pasqua di quest’anno, una ricetta facile, veloce, ma allo stesso tempo originale!

Dosi Per 12 cupcakes AI MIRTILLI E CIOCCOLATO BIANCO

OCCORRENTE: fruste elettriche + pirottini per cupcake + stampo rigido per cupcake/muffin

TEMPI DI PREPARAZIONE: 1 ora

DIFFICOLTA’: bassa

Cupcake ai mirtilli

Ingredienti:

  • 225 g di zucchero
  • 150 g di farina 00
  • 190 g di burro
  • 2 uova (tiratele fuori almeno un’ora prima dal frigo)
  • 125 g di mirtilli
  • 1 cucchiaino di lievito

 

Procedimento:

  • disponete i pirottini per muffin all’interno dell’apposito stampo (soprattutto se i pirottini non sono rigidi);
  • lavate e asciugate bene i mirtilli;
  • in una padella fate saltare qualche minuto i mirtilli con 40 g di burro;
  • unite 50 g di zucchero e mescolate finché non si sarà sciolto del tutto, quindi lasciate raffreddare;
  • tagliate a pezzetti il burro rimasto e mettete da parte;
  • *setacciate la farina e unitevi i 175 g di zucchero rimanente e il lievito;
  • preriscaldate il forno a 200°;
  • a parte sbattete le uova con le fruste elettriche per 5 minuti e aggiungetevi prima il burro morbido e poi la miscela a base di farina;
  • mescolate finché non risulti un impasto omogeneo e aggiungete i frutti di bosco;
  • dividete il composto nei pirottini di carta forno riempiendoli solo fino a tre quarti dell’altezza;
  • cuocete per 20 minuti e quando sfornate fate raffreddare su una griglia.

 

Frosting al cioccolato bianco

Ingredienti:

  • 250 g di cioccolato bianco
  • 500 g di mascarpone (non deve essere freddo da frigo)

Per la decorazione: una manciata di mirtilli 

Procedimento:

  • tirate fuori dal frigo il mascarpone mezz’ora prima di usarlo;
  • tritate il cioccolato bianco;
  • sciogliete il cioccolato a bagnomaria o a microonde;
  • togliete dal fuoco e lasciate intiepidire;
  • mescolate il cioccolato bianco al mascarpone con una frusta elettrica solo pochi secondi, quel che basta per amalgamare il tutto;
  • inserite la crema in una sac a poche e decorate i cupcakes prima con il frosting e poi con i mirtilli e le decorazioni Tiger o quelle a vostra disposizione.

I consigli di Olly’Snack:

  • * quando setacciate la farina e altre polveri non occorre utilizzare ogni volta una ciotola, vi basterà prendere un foglio di carta forno che sarà anche più facile da maneggiare;
  • quando unite il cioccolato al mascarpone fate attenzione in quanto qualche secondo in più potrebbe rovinarvi la crema.
  • Modalità di conservazione: conservate in frigo i cupcakes con il frosting al cioccolato e mascarpone e quelli eventualmente non farciti sotto una campana di vetro o dentro una scatola per alimenti.

Scorri nella pagina Instagram @ollysnack le foto del procedimento!

Buon appetito con i cupcakes di Olly’Snack

CROSTATA GLASSATA AL LIMONE “TIPO SFOGLIATINE”

 

La CROSTATA GLASSATA AL LIMONE “TIPO SFOGLIATINE” è una crostata talmente bella oltre che buona che vi farà fare un figurone. La frolla all’olio sarà più facile da stendere e posizionare nello stampo rispetto a quella al burro.

La ricetta che ho provato con ottimi risultati è di Fatto in casa da Benedetta che ringrazio per avermi fatto scoprire la splendida glassa che ricorda le sfogliatine.

OCCORRENTE:

  • Fruste elettriche
  • Teglia 22 o 24 cm (io ho optato per quella da 22 cm quindi ho avanzato un pezzetto di impasto)
  • Sac a poche (ideale quella usa e getta)

TEMPI: 1 ora totale compresa la cottura

Ingredienti:

  • 2 uova
  • 50 g di zucchero
  • 70 g di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 250 g di farina
  • 200 g di marmellata a piacere
  • 1 fialetta di aroma al limone (io ho usato l’olio essenziale di limone per evitare la fialetta di aroma, in alternativa potete mettere qualche goccia di succo di limone)
  • 50 g di marmellata di albicocche

Procedimento:

  • preparate una taglia da 22 o 24 cm con la base unta di burro o olio e infarinata;
  • in una terrina versate il primo uovo intero, del secondo separate il tuorlo dall’albume e versateci solo il tuorlo, tenendo da parte l’albume che servirà successivamente per la glassa;
  • aggiungete lo zucchero nella terrina;
  • versate l’olio;
  • mettete il lievito;
  • versate un po’ per volta la farina mescolando con movimenti circolari con le dita ogni volta che la versate;
  • versate un po’ di farina sul piano da lavoro e sopra l’impasto, terminate di impastare fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo;
  • quando le dita non si appiccicano più alla pasta la frolla è pronta;
  • stendete su un foglio di carta forno metà dell’impasto aiutandovi con un matterello e un po’ di farina sopra e sotto;
  • per estrarre con facilità la vostra crostata glassata al limone mettete sul fondo dello stampo due strisce di carta forno disposte a croce;
  • sistemate la pasta frolla appena stesa e regolate i bordi con un coltello;
  • spalmate 200 g di marmellata (qualsiasi gusto, io ho usato quella di frutti di bosco);
  • stendete l’altra metà della frolla e adagiatela sul dolce chiudendo bene con le dita la circonferenza;
  • con una forchetta bucherelliamo tutta la superficie;
  • con le fruste elettriche montate l’albume messo da parte;
  • aggiungeteci l’aroma o le gocce di limone;
  • spalmiamo la glassa su tutta la superficie del dolce lasciando fuori solo il bordo;
  • scaldate i 50 g di marmellata solo per qualche secondo e versatela dentro una sac a poche, tagliate la punta giusto per formare un buchino e create una griglia con righe decise che vanno da una parte all’altra della crostata (io ho fatto una griglia da 6 righe e 6 righe perpendicolari);
  • infornate in forno preriscaldato, a 160° in forno ventilato e a 170° in forno statico, per 35 minuti circa.

per vedere tutti i passaggi sfoglia le foto della mia pagina Instagram ollysnack

TORTA DI MELE (VELOCE)

Questa TORTA DI MELE (VELOCE) è una di quelle torte talmente semplici che possono fare tutti, anche quelli alle prime armi o con poca esperienza tra forni e fornelli. In meno di un’ora, otterrete una torta non troppo dolce, perfetta per essere inzuppata a colazione o a merenda in una tazza di latte o di thè.

Ricetta tratta dal libro “Oggi cucini tu” di Anna Moroni e Antonella Clerici, edito Mondadori. 

TEMPI: 10 minuti + 40 per la cottura

DIFFICOLTA’: minima

OCCORRENTE: stampo diametro da 22-24 cm

Ingredienti:

  • 3 mele renette
  • 3 uova
  • 200 g di zucchero
  • 375 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • I semi di ½ bacca di vaniglia
  • 100 g di olio di semi di mais
  • 1 pizzico di sale

 

Procedimento:

  • sbucciate le mele, tagliatele a fettine sottili e mettetele da parte;
  • in una territa unite le uova, lo zucchero e l’olio;
  • lavorate bene;
  • setacciatela farina e aggiungetela all’impasto;
  • aggiungete il bicarbonato, i semi di vaniglia e il sale;
  • incorporate le mele (io le ho messe partendo dall’esterno formando dei centri concentrici verso l’interno);
  • infornate a 180° C in forno preriscaldato per 40 minuti circa, controllate la cottura con uno stecchino (dovrà uscire privo di impasto).

La vostra torta di mele è servita!

TORTA AL CIOCCOLATO TIPO BROWNIES

Questa torta al cioccolato tipo brownies è una delle più goduriose che io conosca, è semplice, veloce e adatta anche alle intolleranze al glutine poiché contiene pochissima farina. La consistenza assomiglia a quella dei brownies e la cottura in forno ha profumato la casa intera per due giorni.

Che dire di più…provatela!

Ingredienti:

– 200 gr zucchero a velo
– 200 gr cioccolato fondente grattugiato
– 4 uova
– 150 gr burro
– ½ bacca di vaniglia
– 2 cucchiai di farina 00
facoltativo: 1 cucchiaio di sambuca o amaretto a piacere

Procedimento:

– Sbattete i rossi dell’uovo con lo zucchero, la farina, i semi di vaniglia (e il
liquore).
– In un pentolino fondete il cioccolato con il burro e aggiungetelo al composto.
– A parte montate le chiare a neve.
– Aggiungete le chiare al composto e mescolate delicatamente dal basso verso l’alto.
– Infornate a 170° per 25 – 30 minuti in una tortiera di circa 28 cm di diametro precedentemente imburrata e infarinata.
– Quando il vostro dolce sarò pronto, fate raffreddare, capovolgete e mettete in frigo per una notte.

Il giorno dopo spolverizzate di zucchero a velo e servite!

FRITTELLE DI CARNEVALE

Le frittelle hanno tutti i pregi possibili, sono veloci e molto semplici da preparare, si possono farcire a piacere e grazie alla loro piccola dimensione sono a portata di boccone, il dolce ideale da condividere ad una festa senza la necessità di stare seduti, unico inconveniente: non smetteresti mai di mangiarle! 

DIFFICOLTA’: minima

TEMPI: 10 minuti per l’impasto + 1 ora di riposo + 20 minuti per la cottura

Dosi per circa 30 frittelle

Ingredienti:

  • 300 g di farina 00
  • 75 g di fecola di patate
  • 190 g di latte
  • 75 g di zucchero
  • 3 pizzichi di sale
  • 100 g di uvetta
  • 20 g di lievito di birra
  • 100 g di uova (circa 2 uova)
  • La scorza grattugiata di 2 limoni
  • 2 litri di olio di arachidi per friggere
  • b di zucchero semolato e/o a velo per spolverizzare

 

Procedimento:

  • Mettete in ammollo l’uvetta in acqua tiepida.
  • Intiepidite un po’ di latte e scioglietevi il lievito.
  • In planetaria con la foglia, o in una ciotola, mettete la farina e la fecola setacciate, amalgamate con il lievito, lo zucchero, la scorza del limone, il sale e infine le uova sbattute leggermente con una forchetta.
  • Inserite il latte a poco a poco, quanto basta per ottenere una pastella abbastanza densa.
  • Aggiungete l’uvetta dopo averla ben asciugata.
  • Lasciate riposare in luogo tiepido per almeno un’ora o tutta la notte in frigo se potete (la lievitazione prolungata renderà più soffici le vostre frittelle).
  • Scaldate l’olio in un tegame o in friggitrice (ancora meglio) a 175°.
  • Formate delle palline con due cucchiaini e tuffatele nell’olio.
  • Quando sono ben dorate scolatele e passatele su un foglio di carta assorbente.
  • Subito dopo passatele sullo zucchero semolato o, se preferite quello a velo, lasciatele raffreddare prima di spolverizzarle.
  • Servite le frittelle tiepide appena fatte!

Buon carnevale a tutti da Olly’Snack!

TARTELLETTE CON CREMA AL LIMONE

Queste tartellette sono costituite da una frolla ideale per conservare le tartellette in frigorifero mantenendole croccanti e da una crema al limone che profumerà la vostra cucina mentre la preparerete.

 

DOSI PER 50 TARTELLETTE/PER 12 PERSONE

DIFFICOLTA’: media

TEMPI DI PREPARAZIONE: 1 ora per le tartellette (impasto e cottura à a seconda di quanti stampi avete) e mezz’ora per la crema e la farcitura con la sac a poche

 

FROLLA (dalla ricetta di Iginio Massari + le mie note)

Ingredienti

  • 200 g di burro MORBIDO
  • 60 g di uova
  • 250 g di zucchero a velo
  • 1 bacca di vaniglia
  • 4 g di sale
  • 500 g di farina di grano tenero tipo 00

Procedimento

  • Prelevate i semi dal baccello di vaniglia.
  • Senza montare, amalgamate il burro morbido, ma ancora plastico, con i semi di vaniglia, lo zucchero a velo, il sale e le uova fino a ottenere una massa omogenea.
  • Successivamente incorporate la farina e mescolate solo fino a quando si sarà amalgamata.
  • Stendete la frolla tra due fogli di carta forno allo spessore di 3 mm.
  • Adagiatela su tanti stampini per tartellette accostati in file (io ho usato una teglia per mini muffin)*.
  • Con un pezzo di frolla schiacciate la pasta sul fondo di ogni stampino.
  • Passate il matterello per tagliare la pasta in eccesso.
  • Trasferite le tartellette su una teglia e poggiatevi su ognuna uno stampino vuoto (io, come dalla foto, ho inserito un pirottino di carta).
  • Cuocete a 170° forno ventilato per 10/12 minuti.
  • Una volta cotte, sformatele e lasciatele raffreddare su una gratella.

 

N.B: se hai una teglia per muffin procedi ricavando dei tondi prima di inserirli nelle cavità apposite

 

CREMA AL LIMONE (ho variato la ricetta originale del Maestro Iginio Massari)

Ingredienti

  • 100 g di succo di limone (invece di 120 g di Massari)
  • buccia grattugiata di 3 limoni
  • 110 g di uova
  • 140 g di burro
  • 200 g di zucchero (invece di 250 g di zucchero di Massari)
  • 200 g di burro ammorbidito (invece dei 250 di Massari)
  • Cuoricini in pasta di zucchero (comprati o ritagliati con stampini ad espulsione)

 

Procedimento

  • Ammorbidite la gelatina in acqua fredda per 10 minuti.
  • Grattugiate la scorza dei tre limoni e mettetela in un tegame, unite il succo, le uova, lo zucchero e cuocete mescolando continuamente con una frusta a mano.
  • Tagliate i 140 g di burro freddo a cubetti e, quando la crema si sarà solidificata, inseritelo nella crema.
  • Unite anche la gelatina ben strizzata e mixate per un minuto.
  • Montate a crema i 200 g di burro rimasti e incorporate la crema.

N.B: a questo punto ho messo la crema in frigo per una notte e il giorno dopo, prima di usarla, l’ho ammorbidita qualche minuto con le fruste elettriche.

Riempite la sac a poche a divertitevi a dare la forma desiderata al ripieno di crema al limone.

Decorate con i cuoricini di pasta di zucchero.

 

DOLCE A CUORE DI SAN VALENTINO

 

Ho realizzato questo dolce a cuore di San Valentino con 3 basi classiche della pasticceria (Pan di Spagna, crema pasticcera e ganache) così da ottenere un dolce di gran effetto e molto buono, ma allo stesso tempo con procedimenti semplici e ingredienti a portata di tutti. Il vostro San Valentino ne rimarrà sicuramente colpito!

DIFFICOLTA’: media

NECESSARIO: tortiera da 26 cm di diametro + planetaria o fruste elettriche

 

Pan di Spagna (tradizionale a freddo di Iginio Massari)

Ingredienti per il PDS:

  • 300 g di uova
  • 223 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • Scorza grattugiata di mezzo limone
  • 150 g di farina di grano tenero tipo 00
  • 50 g di fecola

Procedimento:

  • Imburrate e infarinate la tortiera.
  • Setacciate la farina e la fecola e mettete a parte.
  • Con le fruste elettriche montate le uova con lo zucchero, il sale e la scorza del limone per circa 20 minuti a media velocità (nella mia planetaria serve la velocità 4,5/5).
  • Incorporate dal basso verso l’alto la farina e la fecola versandole a pioggia.
  • Versate il composto nello stampo e cuocete in forno preriscaldato a 190 ° per 20 minuti circa.
  • Estraete dal forno e lasciate qualche minuto nello stampo prima di sformare il vostro PDS.
  • Lasciate raffreddare e sovrapponete il vostro stampo a cuore (come si vede dalle foto io ho usato un cestino), ritagliate la forma a cuore e tagliate in due con un seghetto apposito o un coltello.

 

Per la bagna

In un pentolino fate bollire per circa 5 minuti 100 ml di acqua e 100 g di zucchero, poi lasciate raffreddare.

 

Ganache al cioccolato bianco

Ingredienti:

  • 350 g di cioccolato bianco di ottima qualità
  • 175 g di panna fresca

Procedimento:

  • Spezzettate finemente il cioccolato.
  • Scaldate la panna in un tegame senza far bollire e aggiungetevi il cioccolato fino a completo scioglimento mescolando con una frusta a mano.
  • Lasciate raffreddare per almeno 3 ore a temperatura ambiente.
  • Per la consistenza perfetta per ricoprire il Pan di Spagna, passate le 3 ore, riponete in frigo per altrettanto tempo. Pe un risultato ottimale dovrete ottenere una crema piuttosto soda tipo la crema al burro.

 

Crema pasticcera (estiva di media morbidezza di Iginio Massari)

Ingredienti:

  • 330 g di latte fresco
  • 1 baccello di vaniglia
  • scorza di 1/2 limone
  • 100 g di tuorli
  • 20 g di amido di riso
  • 100 g di zucchero

 

Procedimento:

  • Prelevate i semi di vaniglia e inserirli con il baccello nel latte in un pentolino.
  • Portate il latte a bollore con la vaniglia e il limone.
  • A parte, mescolate con una frusta a mano i tuorli con l’amido e lo zucchero.
  • Versate il latte sul composto a base di uova e, mescolando continuamente con una spatola o un mestolo, cuocete a bagnomaria fino alla formazione della crema. Travasatela in una terrina di vetro, mescolate con una frusta energicamente e spolverizzate di zucchero semolato così da evitare la formazione della classica pellicola superficiale, infine lasciate raffreddare.

 

Montaggio DEL DOLCE A CUORE

Ingredienti:

  • pasta di zucchero rossa (io ho preso un panetto da 250 g e ne ho usato poco più della metà)
  • 3 cucchiai di zucchero a velo per la decorazione e 1 cucchiaio per stendere la pasta di zucchero
  • 300 g circa di panna fresca da montare (le dosi dipendono dalla decorazione che andrete ad effettuare sui lati)

Procedimento:

    • Bagnate bene il cuore sottostante, farcite di abbondante crema pasticcera, chiudete con l’altro disco e bagnate nuovamente il secondo cuore di Pan di Spagna.
    • Ricoprite con la ganache al cioccolato la superficie e i bordi del dolce a cuore, aiutandovi con una spatola per spalmare e livellare quanto più possibile. Più riuscirete a creare una superficie liscia, meglio riuscirete a ricoprire con la pasta di zucchero.
    • Mettete il dolce in frigo per tutta la notte.
    • Stendete il panetto di pasta di zucchero rosso con poco zucchero a velo e possibilmente su un tappetino di silicone.
    • Utilizzando lo stesso stampo a cuore che avete usato per il PDS, ritagliate il cuore sulla PDZ e adagiatelo delicatamente sul dolce.
    • Montate la panna con 3 cucchiai di zucchero a velo.
    • Decorate i bordi del vostro dolce a cuore con la panna montata inserita all’interno di una sac a poche con bocchetta decorativa.