SALAME AL CIOCCOLATO SENZA UOVA

Il salame al cioccolato è un dolce al cioccolato e biscotti molto semplice da preparare. Qui vi propongo la versione del salame al cioccolato senza uova. Come tutte le varianti di salame al cioccolato, non richiede cottura ed quindi è perfetto nei casi in cui non si ha voglia di accendere il forno.

TEMPI: 15 minuti + riposo in frigo di 4 ore

DIFFICOLTA’: molto facile

Ingredienti:

140 g di cioccolato fondente

130 g di burro

50 g di zucchero a velo

50 g di cacao amaro

40 g di mandorle

220 g di biscotti secchi

130 g di Nutella

+ Zucchero a velo per spolverizzare

Procedimento:

mescolando con un cucchiaio, fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente con il burro, quando saranno amalgamati togliete dal bagnomaria e unite lo zucchero a velo setacciato con il cacao, mescolate fino a sciogliere i grumi, riduci a pezzetti i biscotti secchi in un sacchetto per alimenti passandoci sopra un matterello, frantumate anche le mandorle e unitele insieme ai biscotti al composto di cioccolato. Aggiungete la Nutella e amalgamate. Preparate due fogli di alluminio e disponete sopra l’impasto orizzontalmente, arrotolando date con le mani la forma di salame e ponete in frigo a rassodare per almeno 4 ore. Cospargete di zucchero a velo spalmandolo con le mani sulla superficie.

I consigli di Olly’Snack:

se come me siete intolleranti al lattosio, potete utilizzare il burro senza lattosio e, al posto della Nutella, la nocciolata Rigoni senza latte. Per una versione senza glutine vi basterà utilizzare biscotti secchi senza glutine. Se le mandorle non vi piacciono si possono sostituire con le nocciole. Si conserva in frigo per 3 giorni chiuso in un contenitore ermetico. Si può congelare per un mese.

 

Tiramisù con uova cotte

Il tiramisù è il dolce italiano più conosciuto al mondo e probabilmente anche il più eseguito dagli italiani nelle proprie case, qui sotto vi lascio la ricetta del tiramisù con uova cotte per gustarlo e proporlo ai vostri cari in tutta sicurezza!

OCCORRENTE: fruste elettriche + pirofila o coppette

TEMPI: 40 minuti

DIFFICOLTA’: media

Ingredienti:

  • 170 g tuorli
  • 340 g zucchero
  • 100 g di acqua
  • 1 bacca di vaniglia
  • 500 g di mascarpone
  • 500 g panna fresca
  • 1 confezione di savoiardi (io ne ho usati circa 40)
  • 10 tazzine di caffè
  • cacao amaro per spolverizzare

Istruzioni:

  • preparate il caffè, versatelo in una terrina e riponete in frigo a raffreddare;
  • dividete i tuorli dagli albumi e mettete i primi nella ciotola della planetaria;
  • prelevate i semi dal baccello di vaniglia, inseriteli nella ciotola con i tuorli e iniziate a montare;
  • nel frattempo in un pentolino unite zucchero e acqua e portate a ebollizione fino a 121° C*;
  • versate lo sciroppo a filo sul bordo della ciotola con i tuorli e montate a velocità massima per 10 minuti fino a quando la ciotola si sarà raffreddata e i tuorli saranno chiari e spumosi (se la ciotola non dovesse essere completamente fredda ponetela per pochi minuti in frigo);
  • ponete in frigo fino al momento dell’utilizzo;
  • in una ciotola a parte montate la panna e rimettete un attimo in frigo;
  • unite il mascarpone alle uova con una frusta a mano e quando sarà ben amalgamato unite la panna sempre delicatamente con movimenti dal basso verso l’alto mescolando con una spatola;
  • ponete in frigo senza pellicole altrimenti la crema rischia di smontarsi;
  • prendete una pirofila di grandi dimensioni, mettete uno strato di crema;
  • inzuppate i savoiardi nel caffè freddo da entrambi i lati per un secondo e create un primo strato alternando con altri due strati di crema e un altro di savoiardi;
  • livellate la superficie, spolverizzate di cacao amaro, ponete in frigo per qualche ora e prima di servire spolverizzate ancora con un po’ di cacao amaro.

I consigli di Olly’Snack:

*se siete sprovvisti di un termometro da cucina vi basterà aspettare 3 minuti dal momento dell’ebollizione; *utilizzate tutti gli ingredienti ben freddi, anche nel momento di montare la panna, riponete in frigo la ciotola in cui la monterete; *se non avete la planetaria utilizzate le fruste elettriche lavandole accuratamente prima di montare la panna; *quando versate il mascarpone tralasciate la parte liquida che si trova sul fondo della confezione.

AFRIKANA ricetta di Ernst Knam

Ernst Knam

La torta Afrikana del Maestro Ernst Knam mi ha davvero sorpresa al primo assaggio. La sua consistenza simile a una nuvola, infatti, grazie alla base di marquise senza farina e alla crema di panna e cioccolato, rende il dolce leggero oltre che incredibilmente buono.

Dosi per 8 persone

NECCESSARIO: anello apribile o stampo a cerniera + nastro di acetato (se non lo avete usate della carta forno) + termometro da cucina + fruste elettriche

DIFFICOLTA’: media

TEMPI: 1 ora per la marquise compresa la cottura e 10 minuti per la crema

Ingredienti per la marquise:

  • tuorli 105 g (circa 6 uova grandi)
  • albumi 225 g (6 uova che avrete utilizzato anche per i tuorli + 1 altro albume)
  • zucchero a velo 315 g
  • cacao amaro 90 g
  • fecola di patate 30 g
  • zucchero semolato per spolverizzare q.b.

Procedimento per la marquise:

  • preparate una placca da forno foderata con carta da forno e preriscaldate il forno a 200 °C;
  • dividete in due terrine le uova, mettendo in una i tuorli e nell’altra gli albumi;
  • montate i tuorli con 105 g di zucchero a velo e gli albumi con 210 g di zucchero a velo;
  • unite gli albumi ai tuorli alternandoli con il cacao e la fecola setacciati e aggiunti un po’ per volta, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto;

  • amalgamate, versate nella teglia del forno e livellate con una spatola;
  • infornate per 8-9 minuti;
  • appena estratto dal forno spolverizzate di zucchero semolato;

  • una volta freddo ritagliate il tondo di 22 o 24 cm aiutandovi con l’anello che utilizzerete per dare forma al vostro dolce, riponetelo sul piatto/vassoio e foderate l’interno dello stampo con un nastro di acetato.

Per la mousse al cioccolato fondente

Ingredienti:

  • cioccolato fondente al 55% 200 g
  • panna fresca liquida 400 g

per decorare cacao e scaglie di cioccolato

Procedimento:

  • sciogliete il cioccolato a bagnomaria a una temperatura che non sia inferiore ai 45°C e che non superi i 55°C;
  • in una terrina semi-montate la panna con le fruste elettriche in modo che non risulti troppo ferma, ma schiumosa;
  • versate il cioccolato nella panna e mescolate velocemente con una frusta manuale fino ad amalgamare completamente;
  • versate la mousse nello stampo sopra la marquise, livellate e riponete in frigo per almeno due ore;
  • spolverizzate la superficie di cacao e decorate la circonferenza con scaglie di cioccolato.

I consigli di Olly’Snack:

  • la percentuale di cacao contenuta nel cioccolato è indicata negli ingredienti, solitamente nel retro della confezione, come spiega il Maestro Knam, se volete usare un cioccolato con una percentuale di cioccolato maggiore potete aumentare la quantità di panna o diminuire la quantità di cioccolato, se usate un cioccolato con meno cacao potete diminuire di un po’ la panna o aumentare con le quantità di cioccolato;
  • al posto del cacao in superficie, potete decorare la torta con lamponi o altra frutta acidula es. more e mirtilli per dare acidità;
  • questa torta, non avendo farina è priva di glutine, quindi è indicata per i celiaci;
  • se preparate la marquise il giorno prima, essendo una base che rimane morbidissima per diversi giorni, risulterà un dolce che si può preparare in 10 minuti!

Cheesecake al limone

La cheesecake al limone è un dolce freschissimo, il dolce d’estate per eccellenza, per nulla nauseante, non richiede cottura ne molti utensili, nemmeno le fruste elettriche, ma solo una frusta manuale, un setaccio e uno stampo a cerniera!

DIFFICOLTA’: facile

TEMPI DI PREPARAZIONE: 50 minuti

OCCORRENTE: stampo a cerniera/apribile da 24 cm o da 26 cm (nel secondo caso verrà come la mia, un po’ più bassina)

Ingredienti

Per la base:

– biscotti digestive 180 g

– burro 100 g

Per il ripieno:

– ricotta 500 g

– formaggio fresco spalmabile 250 g

– zucchero a velo 150 g

– succo di limone 80 g

– scorza di limone 2

– panna fresca liquida 100 g

– gelatina in fogli 8 g (della Paneangeli ogni foglio pesa 2 grammi)

Per la glassa:

  • succo di limone 50 g
  • amido di mais 50 g
  • zucchero a velo 90 g
  • acqua 250 g
  • colorante alimentare giallo in gel 5 gocce

Procedimento

Per la base:

  • rivestite di carta forno il fondo dello stampo e, se lo avete, con acetato il bordo dell’anello;
  • frullate i biscotti riducendoli in briciole utilizzando un mixer se lo avete o semplicemente inserendoli in un sacchetto e schiacciandoli con un matterello;
  • inseriteli in una ciotola e unite il burro fuso, mescolate fino a ottenere un composto uniforme e disponeteli sulla base dello stampo livellando bene con un cucchiaio, poi riponete in frigo per 30 minuti.

Per la crema:

  • mettete la gelatina in ammollo in acqua fredda per 10 minuti;
  • setacciate la ricotta all’interno di una ciotola, unite il formaggio e mescolate il tutto;
  • grattugiate la scorza dei limoni e spremeteli fino a ricavarne il succo necessario che filtrerete attraverso un colino, infine mescolate;
  • unite anche lo zucchero a velo continuando a mescolare con una spatola;
  • in un tegame portate quasi a ebollizione la panna, spegnete il fuoco e scioglieteci completamente la gelatina che avrete precedentemente strizzato con le mani, lasciate intiepidire;
  • versate la panna poco per volta sul composto di formaggi mescolando per amalgamare al meglio;
  • prendete la base dal frigo e versate la crema di formaggio, livellate e riponete in frigo per almeno un paio d’ore.

Per la glassa:

  • in un pentolino versate la maizena e lo zucchero a velo, poi aggiungete il succo di limone e l’acqua mescolando rapidamente con una frusta in modo da evitare i grumi;
  • cuocete sul fuoco medio-basso per 3-4 minuti fino a che non si sarà addensata;
  • aggiungete infine il colorante giallo, mescolate e lasciate intiepidire mescolando spesso, poi versate la glassa sulla cheesecake e livellate con una spatola, ponete in frigo per almeno 4 ore;
  • prendete il dolce ed eliminate l’anello e la carta forno con l’acetato.

La cheesecake al linone si conserva in frigo per due giorni e in congelatore, anche già a fette