MOUSSE AI TRE CIOCCOLATI – ricetta di Ernst Knam con le mie note

La mousse ai tre cioccolati è un dolce fresco, ma allo stesso tempo godurioso, di presenza grazie ai suoi tre strati di colore diverso dei cioccolati, cremoso e che dire di più…incredibilmente buono.

Se siete amanti del cioccolato non potete non provare a fare la mousse ai tre cioccolati secondo la ricetta di Ernst Knam, qui descritta da me nei minimi dettagli con qualche nota in più che serve per realizzarla perfettamente.

La mousse ai tre cioccolati è perfetta per festeggiare un’occasione speciale come i compleanni, anche quelli in estate grazie alla freschezza che regala al palato. State tranquilli, non ne avanzerà!

Dosi per 8 persone

NECCESSARIO: anello apribile o stampo a cerniera + nastro di acetato (se non lo avete usate della carta forno) + termometro da cucina

DIFFICOLTA’: medio-alta

TEMPI: 1 ora per la marquise compresa la cottura e 1 ora per la mousse.

Ingredienti per la marquise:

  • tuorli 105 g (circa 6 uova grandi)
  • albumi 225 g (6 uova che avrete utilizzato anche per i tuorli + 1 altro albume)
  • zucchero a velo 315 g
  • cacao amaro 90 g
  • fecola di patate 30 g
  • zucchero semolato per spolverizzare q.b.

Procedimento per la marquise:

  • preparate una placca da forno foderata con carta da forno e preriscaldate il forno a 200 °C;
  • dividete in due terrine le uova, mettendo in una i tuorli e nell’altra gli albumi;
  • montate i tuorli con 105 g di zucchero a velo e gli albumi con 210 g di zucchero a velo;
  • unite gli albumi ai tuorli alternandoli con il cacao e la fecola setacciati e aggiunti un po’ per volta, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto;
  • amalgamate, versate nella teglia del forno e livellate con una spatola;
  • infornate per 8-9 minuti;
  • appena estratto dal forno spolverizzate di zucchero semolato;
  • una volta freddo ritagliate il tondo aiutandovi con l’anello che utilizzerete per dare forma al vostro dolce, riponetelo sul piatto e foderate l’interno dello stampo con un nastro di acetato.

Per la mousse al cioccolato fondente

Ingredienti:

  • cioccolato fondente al 60% 125 g
  • panna fresca liquida 125 g
  • tuorli 25 g (circa 1 uovo)
  • colla di pesca 1,5 g *

Per la mousse al cioccolato al latte:

  • cioccolato al latte 125 g
  • panna fresca liquida 125 g
  • tuorli 25 g (circa 1 uovo)
  • colla di pesca 1,5 g

Per la mousse al cioccolato bianco:

  • cioccolato bianco 125 g
  • panna fresca liquida 125 g
  • tuorli 25 g (circa 1 uovo)
  • colla di pesca 1,5 g

Ingrediente aggiuntivo: 60 ml di latte

Procedimento per le mousse:

  • preparate la colla di pesce per le tre mousse in tre ciotole con un po’ di acqua fredda;
  • montate tutti i tuorli con le fruste elettriche per qualche minuto e dividete in tre parti;
  • scaldate leggermente 20 ml di latte e scioglietevi 1 parte di gelatina;
  • sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente raggiungendo la temperatura tra i 45° e i 55° e versatelo in una ciotola;
  • montate 125 g di panna (non a neve e non ferma) deve risultare cremosa;
  • aggiungete la gelatina al cioccolato, un terzo dei tuorli e un terzo della panna appena montata, emulsionate con una frusta a mano e aggiungete il resto della panna montata;
  • una volta amalgamato il tutto, riempite lo stampo con la mousse, livellate con un cucchiaio e mettete in congelatore per almeno 20 minuti o fino a quando sarà pronta la seconda mousse.
  • Ripetete lo stesso procedimento per le altre due mousse, prima quella al cioccolato al latte e poi quello bianco.

I consigli di Olly’Snack:

  • per la marquise utilizzate le uova non fredde da frigo;
  • io utilizzo un anello in acciaio apribile con un diametro tra i 18 e i 20 cm (vi consiglio di non ingrandire con queste dosi perché l’effetto del tris risalta maggiormente se gli strati sono più spessi piuttosto che sottili);
  • lasciate la gelatina per circa 10 minuti in ammollo;
  • se non avete un termometro sciogliete il cioccolato mescolandolo in una ciotola all’interno di un pentolino in cui avrete fatto bollire l’acqua e poi lasciato sul fuoco al minimo e utilizzatelo non appena si sarà sciolto;
  • se per la mousse utilizzate cioccolato di qualità (io uso lo Zaini) il dolce acquisterà di ulteriore bontà;
  • * i fogli di colla di pesce della Paneangeli sono da 2 g ciascuno quindi spezzate i fogli formando unità da 1 dividendolo in due e da 0,5 dividendolo in 4 parti;
  • prima di servire la mousse ai tre cioccolati riponete il dolce dal congelatore al frigo per 3 ore circa.

CREMA DI PISTACCHIO AL CUCCHIAIO

Alcune volte capita di dover utilizzare un ingrediente prossimo alla scadenza o che si ha in abbondanza e di non sapere cosa farne; nel mio caso si trattava del mascarpone. Verrebbe da pensare “preparo un tiramisù”, ma non avevo il tempo necessario, così in 10 minuti, giuro soltanto 10 minuti, ho preparato questo dessert al cucchiaio, la crema di pistacchio al cucchiaio, definito dai commensali come uno dei miei “the best”.

Dosi per 5 persone

TEMPI: 10 minuti + 30 di riposo in frigo

DIFFICOLTA’: facilissima

OCCORRENTE: sac à poche + fruste elettriche

Ingredienti:

  • 250 g di mascarpone
  • 150 ml di panna fresca liquida da montare
  • 30 g di zucchero a velo
  • 150 g di crema di pistacchio
  • 1 tazza di caffè da moka
  • 5 biscotti a piacere

Procedimento:

  • preparate il caffè, versatelo in una ciotolina e lasciatelo raffreddare completamente;
  • in una terrina, lavorate a crema il mascarpone con lo zucchero a velo per qualche secondo con le fruste elettriche;
  • aggiungete la crema di pistacchio e amalgamate ancora per qualche secondo;
  • a parte montate la panna e aggiungetela delicatamente alla crema appena preparata, con un cucchiaio di legno o una spatola, facendo movimenti dal basso verso l’alto;
  • versate la crema in una sac a poche;
  • preparate le coppette, inzuppate per qualche secondo il biscotto nel caffè e adagiatelo sulla base della coppetta;
  • con la sac à poche riempite le coppette, guarnite e mettete in frigo per mezz’ora prima di servire.

La vostra crema di pistacchio al cucchiaio è pronta!

I consigli di Olly’Snack:

  • solitamente si trova la crema di pistacchio nello scaffale dei comuni supermercati vicino alla Nutella, al miele e alle confetture;
  • come quantitativo di caffè vi sarà sufficiente una moka da una persona;
  • questa crema di pistacchio è ideale anche per farcire torte e cupcakes;
  • se non avete la sac à poche o non vi piace usarla, potete riempire le coppette con un semplice cucchiaio e ricoprire con una decorazione a piacere (scaglie di cioccolato, pistacchi, biscotti sbriciolati);
  • per la guarnizione io ho usato la farina di pistacchi che trovate sugli scaffali dei supermercati accanto ai prodotti per preparare i dolci.

CHIFFON CAKE GLASSATA AL LIMONE

Per la festa della mamma di quest’anno ho preparato questa chiffon cake in quanto grazie alla sua altezza si presta perfettamente per essere decorata per le occasioni speciali. Io ho optato per una semplice glassa e tanta frutta in superficie per un effetto davvero WOW. La chiffon cake è la ciambella americana, incredibilmente soffice e caratterizzata dalla presenza del cremor tartaro, un lievito naturale di facile reperibilità nei comuni supermercati; priva di burro e latte è perfetta per gli intolleranti al lattosio. Non vi resta che provarla!

OCCORRENTE: planetaria o fruste elettriche + stampo per chiffon cake (il mio ha le seguenti misure 25 cm di diametro, 10 cm di altezza, 8 cm di larghezza)

TEMPI: 1 ora e un quarto

DIFFICOLTA’: medio-bassa

Ingredienti:

300 g di zucchero extrafine
290 g di farina 00 per dolci
200 g acqua di bottiglia (a temperatura ambiente):
120 g di olio di semi di girasole
6 uova grandi
i semi di un baccello di vaniglia
scorza di limone non trattato

2 gr di sale fino
1 bustina di lievito in polvere per dolci
8 gr di cremor tartaro

Procedimento:

* suddividete i tuorli dagli albumi mettendo i tuorli in una ciotola capiente e gli albumi in una terrina; * in un’altra terrina capiente setacciate la farina con il lievito, aggiungete lo zucchero e il sale e mescolate;

* nella ciotola dei tuorli mettete l’acqua, l’olio e mescolate;

* incidete la bacca ed estraetene i semi e grattugiate il limone mettendoli entrambi nei tuorli;

* sbattete per qualche secondo con le fruste elettriche (non occorre montare);

* preriscaldate il forno (statico a 160 °C o a 150 °C ventilato);

* procedete ora con il montare a neve gli albumi in planetaria o con le fruste elettriche aggiungendo le gocce di limone appena inizieranno a gonfiarsi e il cremor tartaro quando saranno bianchi e spumosi, continuate a far andare per qualche minuto;

* trasferitene una cucchiaiata nei tuorli per stemperare e amalgamate, aggiungete poi il resto degli albumi mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto per non smontarli;

* versate l’impasto nello stampo NON IMBURRATO NE INFARINATO e infornate nella griglia più bassa per 45 minuti circa;

* una volta cotto capovolgete lo stampo e attendete tra le 4 e le 6 ore, poi calate su un piatto;

* decorate con la glassa e la frutta a piacere.

 

Per la glassa al limone:

mescolate 250 g di zucchero a velo con il succo di un limone aggiunto un po’ per volta.

 

I consigli di Olly’Snack:

  • al posto dello zucchero extrafine normale potete utilizzare, come ho fatto anch’io, quello extrafine di canna;
  • le uova non devono essere da frigo così montano meglio, se non le avete grandi mettetene 7 di misura media;
  • quando gli albumi cominciano a fare la schiuma aggiungete qualche goccia di succo di limone, gli aiuterete così a montare meglio;
  • per verificare la cottura è necessaria la prova stecchino prima di estrarre la chiffon cake;
  • se la glassa risulta troppo densa aggiungete due cucchiai di acqua.

Per le foto dei passaggi vedi la pagina Instagram @ollysnack

PAN BRIOCHES AL CIOCCOLATO

Questi Pan Brioches al cioccolato che ricordano i famosi pangoccioli sono facili da fare e veloci perché richiedono sì del tempo per far lievitare l’impasto, ma solo pochi minuti di lavoro, se inoltre usate l’impastatrice vi direte “già fatto?”.

DIFFICOLTA’: molto facile

TEMPI: 15 minuti per la lavorazione complessiva + 2 ore per la lievitazione + cottura 25 minuti per la cottura

dosi per circa 12 panini

Ingredienti:

  • 500 g di farina Manitoba
  • 20 g di zucchero
  • 1 cubetto di lievito fresco da 25 g
  • 100 g di latte
  • 4 uova
  • 100 g di burro
  • 8 g di sale
  • 100 g di gocce di cioccolato

Procedimento:

  • in una terrina, o nella ciotola di una planetaria con gancio, unite lo zucchero alla farina;
  • a parte sciogliete il lievito nel latte mescolando energicamente con un cucchiaino e amalgamate alla farina e allo zucchero;
  • aggiungete 3 uova, il sale e il burro a tocchetti;
  • fate lievitare in una terrina per 1 ora;
  • preparare la teglia con un foglio di carta forno;
  • prendete una piccola porzione e rimpastare con le mani inserendo un cucchiaino di gocce di cioccolato e date la forma a pallina;
  • spennellate la superficie con il 1 uovo sbattuto;
  • fate lievitare 1 ora;
  • cuocere in forno a 180°C per circa 25 minuti.

I consigli di Olly’Snack:

  • il pane sarà cotto quando si sentirà il profumo;
  • se non avete la farina Manitoba potete usare quella 00, in ogni caso la Manitoba vi garantirà più morbidezza;
  • invece del cioccolato, potete utilizzare dell’uvetta o dei semi in superficie come quelli di sesamo o di papavero;
  • invece di un foglio di carta forno, se lo avete, potete utilizzare un tappetino di silicone apposito per cottura;
  • per assaporare i pan brioches in tutta la loro bontà consiglio di consumarli il giorno stesso o di prepararli la sera prima per la colazione successiva.

 

 

TORTA FIESTA

Da bambina adoravo le merendine Fiesta così non potevo non provare a farne una torta. Il risultato è stato sorprendente, la Torta Fiesta è venuta goduriosa come la merendina omonima, ma con gli aromi naturali, più buona e sana! L’assaggio della torta Fiesta porta indietro nel tempo alle merendine degli anni ’80 rievocando il contrasto fantastico della dolcezza del cioccolato con l’asprigno dell’arancia e del rum. Il Pan di Spagna della torta Fiesta è aromatizzato all’arancia e risulta incredibilmente soffice.

 

OCCORRENTE: teglia da 22 cm + fruste elettriche o planetaria + sac à poche o cornetto di carta forno

TEMPI: consiglio di preparare il Pan di Spagna il giorno prima e il resto il giorno successivo. Indicativamente: 1 ora per il Pan di Spagna compresa la cottura, 5 minuti per la bagna, 20 minuti per la crema, 10 minuti per la copertura, 20 minuti per l’assemblaggio e la decorazione.

DIFFICOLTA’: media

Ingredienti per il Pan di Spagna all’arancia:

  • 5 uova
  • 150 g di zucchero
  • 40 g di fecola di patate
  • 120 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito
  • buccia di un’arancia grattugiata
  • sale q.b.

Ingredienti per la bagna al rum:

  • 35 g di rum
  • 125 g di zucchero
  • 250 g di acqua

Ingredienti per la crema:

  • 120 g di tuorli
  • 500 ml di latte intero
  • 40 g di amido di mais
  • 1 arancia intera
  • 140 g di zucchero

Ingredienti per la copertura:

  • 400 g di cioccolato fondente
  • 500 ml di panna fresca
  • 20 g di burro

Procedimento per il Pan di Spagna:

  • foderate la teglia con carta forno;
  • setacciate insieme la farina, la fecola e il lievito e mettete da parte;
  • in planetaria o in una terrina mettete le uova, lo zucchero e montate con le fruste elettriche per almeno 10 minuti finché le uova saranno gonfie e spumose;
  • preriscaldate il forno a 180°;
  • aggiungete un pizzico di sale e la buccia dell’arancia grattugiata, poi spegnete le fruste elettriche;
  • aggiungete un po’ per volta le polveri, precedentemente setacciate, mescolando con un cucchiaio di legno o una spatola dal basso verso l’alto per non smontare l’impasto;
  • versate l’impasto nello stampo e infornate per 40 minuti circa;
  • sfornate e lasciate raffreddare.

Procedimento per la bagna:

  • mettete acqua e zucchero in un pentolino, mescolate con una frusta senza portare a bollore fino a completo scioglimento dello zucchero, infine aggiungete il rum;
  • trasferite su una ciotola e fate raffreddare.

Procedimento per la crema:

  • in una terrina capiente versate i tuorli, unite lo zucchero, l’amido di mais e mescolate energicamente con una frusta per sciogliere tutti i grumi;
  • nel frattempo scaldate il latte con la buccia dell’arancia grattugiata e il suo succo;
  • quando il latte sarà appena tiepido unite al composto di uova e zucchero filtrando con un colino;
  • portare la crema sul fuoco a fiamma bassa mescolando fino ad addensamento;
  • lasciare raffreddare.

Procedimento per la copertura:

  • ridurre in scaglie il cioccolato;
  • in un pentolino scaldare la panna senza raggiungere il bollore e versarla sopra il cioccolato ridotto in scaglie insieme al burro;
  • mescolare con una frusta manuale e lasciar raffreddare appena.

Assemblaggio del dolce:

  • tagliare tutti i bordi scuri del Pan di Spagna e dividerlo in due dischi;
  • bagnare bene un disco, farcire di crema e chiudere con l’altro;
  • posizionare la torta su una gratella con sotto una terrina per recuperare il cioccolato, versare la copertura sopra tutto il dolce;
  • far rapprendere la copertura per 15 minuti e poi disegnare le tipiche strisce della FIESTA con la copertura di cioccolato avanzato.

I consigli di Olly’Snack:

  • non ho usato tutta la bagna, ne ho avanzata un po’, ma va comunque dosata a vostro piacimento (io l’ho messa su entrambi i dischi che aderivano alla crema);
  • tagliate tutti i bordi (la parte più scura) anche superiore e inferiore così il vostro Pan di Spagna risulterà ancora più soffice;
  • se non volete la bagna alcolica utilizzate l’aroma di rum, in ogni caso, utilizzando il rum una parte aggiunta allo sciroppo caldo evaporerà immediatamente per via della temperatura;
  • nel caso in cui nella copertura voleste omettere il burro è necessario versare due volte la copertura sopra la torta mettendo in freezer per un quarto d’ora tra una fase e l’altra;
  • disegnate le strisce con l’aiuto di una sac à poche o un cornetto di carta forno.

Cake Pops

I cake pops sono quei dolci sfiziosi da vedere, buoni all’inverosimile e anche divertenti da fare. Piacciono tanto ai piccini e sono perfetti per festeggiare le occasioni speciali come i compleanni. Volete sapere un’altra cosa? Si fanno con gli avanzi delle torte e delle uova di cioccolato di Pasqua! Insomma, sono i dolcetti del riciclo per eccellenza!

DIFFICOLTA’: bassa

TEMPI: 1 ora (compresi i tempi di raffreddamento)

OCCORRENTE: bastoncini per cake pops e stampo apposito per cake pops

Ingredienti:

– 250 g di torta (impasti come il pan di spagna, la madeira cake o il ciambellone —> vedi la mia  ricetta del “ciambellone al cacao e latte di mandorla” )

– 200 g di cioccolato fondente

– 2 o 3 cucchiai di confettura

– q.b. di scagliette di cioccolato bianco

Procedimento:

  • sbriciolate completamente la torta dentro una terrina fino a far scomparire tutti i grumi;
  • aggiungete la confettura e amalgamate con le mani*;
  • create delle palline e disponetele su un foglio di carta forno o infilatele dentro lo stampo apposito e mettete in freezer per 10 minuti;
  • nel frattempo sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e una volta tolti i cake pops dal frigo immergeteci un’estremità del bastoncino e inseritela dentro la pallina* (ripetete l’operazione per tutte le palline);
  • mettete in frigo per 10 minuti;
  • prendete ciascun cake pops e immergetelo dentro il cioccolato fondente;
  • lasciate sgocciolare completamente il cioccolato per qualche secondo e appoggiateli su un foglio di carta forno**;
  • dopo 2 minuti circa, quando noterete che il cioccolato si sarà opacizzato, cospargete di scagliette di cioccolato bianco i vostri cake pops e metteteli in frigo fino al momento di servirli.

 

I consigli di Olly’Snack:

  • *prediligo la confettura senza pezzi e di albicocche;
  • aggiungete un cucchiaio per volta, più o meno confettura in base al vostro impasto, l’importante è riuscire ad amalgamare il tutto ottenendo un composto non troppo appiccicoso;
  • inserite il bastoncino dritto come se doveste ottenere un lecca lecca;
  • alcuni stampi per cake pops, come il mio, hanno la fessura apposita per inserire il bastoncino;
  • la grandezza delle palline dipende dalla grandezza delle palline dello stampo, se non lo avete, procedete comunque a creare delle grandezze pari a una noce;
  • ** qui potete decidere di estrarre il bastoncino, come ho fatto io questa volta, o di lasciarlo così da ottenere il classico cake pops;
  • se non avete i bastoncini per cake pops provate a utilizzare degli stuzzicadenti.

CIAMBELLONE AL CACAO CON LATTE DI MANDORLA

Se siete intolleranti al lattosio o desiderate un dolce con pochi grassi, questo ciambellone al cacao con latte di mandorla senza burro e olio è quello che fa per voi. Il risultato è un ciambellone soffice, ideale da inzuppare in una tazza di latte o di caffè.

DIFFICOLTA’: minima

TEMPO: 20 minuti per la preparazione e 40 per la cottura

OCCORRENTE: fruste elettriche o planetaria se l’avete, stampo per ciambellone

 

Ingredienti:

  • 220 g di farina 00
  • 180 g di zucchero
  • 250 ml di latte
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 75 g di cacao in polvere
  • 1 pizzico di sale

 

Procedimento:

  • preparate uno stampo per ciambellone oleato (o imburrato) ed infarinato;
  • preriscaldate il forno in modalità statica a 170°;
  • *in una ciotola setacciate la farina 00, il lievito vanigliato per dolci e il cacao amaro in polvere;
  • in una terrina di ampie dimensioni montate le uova(a temperatura ambiente) con lo zucchero per almeno 5 minuti fino a quando il composto diventa chiaro e spumoso;
  • al composto di uova e zucchero aggiungete un pizzico di sale;
  • unite le polveri un po’ alla volta alternandole con il latte di mandorla continuando a mescolare con le fruste elettriche a bassa velocità;
  • quando avrete ottenuto un composto cremoso e senza grumi, versatelo nello stampo;
  • livellate bene con un cucchiaio e mettete in forno per circa 40 minuti;
  • sfornato il ciambellone, lasciatelo raffreddare per una decina di minuti prima di sformarlo;
  • una volta completamente freddo cospargete la parte sagomata con dello zucchero a velo vanigliato.

 

I consigli di Olly’Snack:

  • per controllare la cottura effettuate la prova dello stuzzicadenti, se ne esce asciutto significa che il dolce è pronto;
  • le uova a temperatura ambiente vi permetteranno di montarle più velocemente;
  • *potete setacciare le polveri in un foglio di carta forno, quando le metterete nell’impasto saranno più semplici da maneggiare se formerete una sorta di scivolo con il foglio;
  • se avete la planetaria, consiglio di inserire nella ciotola apposita della macchina le uova precedentemente montate perché, con sole due uova, la planetaria potrebbe non riuscire a montare, a questo punto avviate la macchina e inserire le polveri un po’ per volta.

 

 

Biscotti di Pasqua a forma di uova

Quando in Instagram ho visto questi biscotti a forma di uova non ho resistito nel provare a farli, così mi sono messa all’opera, ma utilizzando la mia ricetta della pasta frolla apposta per biscotti che in cottura tiene benissimo la forma. Insomma, come al solito, la ricetta che vi propongo è collaudata! Questi biscotti di Pasqua a forma di uova, oltre che stupendi ed di effetto per la vostra Pasqua, sono anche stra buoni! Sentirete voi stessi che gusto!

TEMPI: 1 ora

DIFFICOLTA’: bassa

OCCORRENTE: taglia biscotti a forma di uova

Dosi per circa 16 ovetti

Per la frolla:
125 g di burro
125 g di zucchero
250 g di farina
1 uovo
Un pizzico di sale

zucchero a velo per decorare

marmellata di albicocche per farcire

 

Procedimento:

  • in planetaria se l’avete, altrimenti in una terrina, spezzettate il burro e lasciatelo ammorbidire per circa mezz’ora, aggiungete lo zucchero e, con la foglia a k se utilizzate la planetaria, impastate qualche secondo a media velocità fino a ottenere un composto omogeneo;
  • a parte, sbattete l’uovo con una frusta elettrica o manuale per qualche secondo e versatelo sopra l’impasto facendo andare la macchina a velocità minima per appena 3-4 secondi;
  • subito dopo, un po’ alla volta, aggiungete la farina mescolando continuamente e spegnete la macchina quando l’uovo sarà assorbito, ma l’impasto un po’ grossolano e ancora da amalgamare;
  • lavorare l’impasto con le mani fino a quando la farina sarà incorporata*;
  • avvolgete su cellophane e riponete in frigo per 30 minuti;
  • preriscaldate il forno;
  • stendete a quasi 1 cm di spessore tra due fogli di carta forno cospargendo poca farina sotto e sopra il panetto;
  • ritagliate le forme con un taglia biscotti a forma di uovo;
  • disponeteli su una teglia rivestita di carta forno o su un tappetino di silicone;
  • su metà, con la circonferenza di una boccuccia larga per sac a poche, ricavate il cerchio nella parte più larga dell’uovo ed estraetelo;
  • cuoceteli per 10 minuti a 180° C;
  • sfornateli e lasciateli raffreddare su una gratella;
  • spolverizzate di zucchero a velo i biscotti con il buco;
  • mettete un cucchiaino di marmellata nella parte inferiore del biscotto e chiudete con l’altra metà.

 

I consigli di Olly’Sanck:

  • il segreto di un’ottima frolla è di lavorarla poco;
  • *quando premete con due dita sulla frolla, questa non deve risultare appiccicosa;
  • stendendo la frolla tra due fogli di carta forno non appiccicherà al matterello;
  • non effettuate il buco troppo vicino al bordo dell’uovo altrimenti si potrebbe bruciare;
  • non disponete i biscotti troppo vicini altrimenti si potrebbero attaccare;
  • in alternativa alla marmellata potete usare la crema purché di colore simile al tuorlo così;
  • conservate i biscotti in una scatola di latta.

—> per le foto dei passaggi vedi la mia pagina Instagram @ollysnack

e… Buona Pasqua a tutti!

CUPCAKES AI MIRTILLI E CIOCCOLATO BIANCO

Facendo un giro da FlyingTiger a Vicenza ho trovato queste decorazioni di Pasqua per cupcakes che vedete nelle foto e non ho resistito. Così è nata un’idea di dessert o merenda per la Pasqua di quest’anno, una ricetta facile, veloce, ma allo stesso tempo originale!

Dosi Per 12 cupcakes AI MIRTILLI E CIOCCOLATO BIANCO

OCCORRENTE: fruste elettriche + pirottini per cupcake + stampo rigido per cupcake/muffin

TEMPI DI PREPARAZIONE: 1 ora

DIFFICOLTA’: bassa

Cupcake ai mirtilli

Ingredienti:

  • 225 g di zucchero
  • 150 g di farina 00
  • 190 g di burro
  • 2 uova (tiratele fuori almeno un’ora prima dal frigo)
  • 125 g di mirtilli
  • 1 cucchiaino di lievito

 

Procedimento:

  • disponete i pirottini per muffin all’interno dell’apposito stampo (soprattutto se i pirottini non sono rigidi);
  • lavate e asciugate bene i mirtilli;
  • in una padella fate saltare qualche minuto i mirtilli con 40 g di burro;
  • unite 50 g di zucchero e mescolate finché non si sarà sciolto del tutto, quindi lasciate raffreddare;
  • tagliate a pezzetti il burro rimasto e mettete da parte;
  • *setacciate la farina e unitevi i 175 g di zucchero rimanente e il lievito;
  • preriscaldate il forno a 200°;
  • a parte sbattete le uova con le fruste elettriche per 5 minuti e aggiungetevi prima il burro morbido e poi la miscela a base di farina;
  • mescolate finché non risulti un impasto omogeneo e aggiungete i frutti di bosco;
  • dividete il composto nei pirottini di carta forno riempiendoli solo fino a tre quarti dell’altezza;
  • cuocete per 20 minuti e quando sfornate fate raffreddare su una griglia.

 

Frosting al cioccolato bianco

Ingredienti:

  • 250 g di cioccolato bianco
  • 500 g di mascarpone (non deve essere freddo da frigo)

Per la decorazione: una manciata di mirtilli 

Procedimento:

  • tirate fuori dal frigo il mascarpone mezz’ora prima di usarlo;
  • tritate il cioccolato bianco;
  • sciogliete il cioccolato a bagnomaria o a microonde;
  • togliete dal fuoco e lasciate intiepidire;
  • mescolate il cioccolato bianco al mascarpone con una frusta elettrica solo pochi secondi, quel che basta per amalgamare il tutto;
  • inserite la crema in una sac a poche e decorate i cupcakes prima con il frosting e poi con i mirtilli e le decorazioni Tiger o quelle a vostra disposizione.

I consigli di Olly’Snack:

  • * quando setacciate la farina e altre polveri non occorre utilizzare ogni volta una ciotola, vi basterà prendere un foglio di carta forno che sarà anche più facile da maneggiare;
  • quando unite il cioccolato al mascarpone fate attenzione in quanto qualche secondo in più potrebbe rovinarvi la crema.
  • Modalità di conservazione: conservate in frigo i cupcakes con il frosting al cioccolato e mascarpone e quelli eventualmente non farciti sotto una campana di vetro o dentro una scatola per alimenti.

Scorri nella pagina Instagram @ollysnack le foto del procedimento!

Buon appetito con i cupcakes di Olly’Snack

BAVARESE MONOPORZIONE ALLO YOGURT E MIRTILLI

La ricetta della bavarese monoporzione allo yogurt e mirtilli è una di quelle ricette perfette quando si hanno ospiti a cena, ma pochissimo tempo a disposizione, in mezz’ora lascerete i vostri commensali senza parole, sia grandi che piccini. Queste bavaresi monoporzione, ottime come dessert a fine pasto, rinfrescheranno il palato lasciandovi piacevolmente soddisfatti.

DOSI PER 6 PORZIONI

NECESSARIO: 6 pirottini di silicone; fruste elettriche.

TEMPO: 30 minuti

DIFFICOLTA’: minima

Ingredienti:

  • 6 g di colla di pesce in fogli (quelli della Paneangeli sono da 2 g ciascuno)
  • 125 g di yogurt
  • 230 ml di panna fresca da montare
  • 150 g di mirtilli freschi
  • 80 g di zucchero

Per decorare: cioccolato bianco da sciogliere a bagnomaria e 6 mirtilli per guarnire.

 

Procedimento:

  • mettete i fogli di gelatina spezzati in due dentro una ciotola di acqua fredda per circa 8/10minuti;
  • scaldate metà dei mirtilli in un pentolino per qualche minuto;
  • spegnete il fuoco, prelevate la gelatina dalla ciotola, strizzate bene con le mani e, mescolando bene, scioglietela nei mirtilli;
  • aggiungete anche il resto dei mirtilli, trasferite in una ciotola capiente e lasciate raffreddare;
  • con le fruste elettriche montate bene la panna con lo zucchero;
  • aggiungete la panna ai mirtilli, mescolando con una spatola, con movimenti delicati dal basso verso l’alto;
  • inserite negli stampini di silicone e mettete in freezer per 3 ore;
  • togliete le bavaresi dagli stampi, impiattate e servite con sopra una colata di cioccolato bianco e, infine, un mirtillo per guarnire.

 

Buon dessert da Olly’Snack!

Se ti è piaciuta la ricetta segui la mia pagina ollysnack in Facebook e Instagram!