CIAMBELLA ALLO YOGURT E LIMONE

Dalla collaborazione con l’azienda Lo Conte nasce la mia ciambella allo yogurt e limone, un dolce facile e veloce da preparare grazie anche all’uso di Elisir, bucce di limone grattugiate dell’azienda Decorì (Lo Conte) conservate in comode bustine che conferiscono al dolce un sapore fresco ed evitano di doversi armare di grattugia. Elisir è un aroma totalmente naturale e non contiene ne conservanti ne coloranti.

OCCORRENTE: fruste elettriche o planetaria + stampo per ciambella

TEMPI DI PREPARAZIONE: 30 minuti per l’impasto e la glassa + 45 minuti di cottura

DIFFICOLTA’: minima

Ingredienti:

  • 200 g di farina 00
  • 100 g di farina di riso
  • 3 uova grandi (io ne ho usate 4 medie)
  • 190 g di zucchero di canna
  • 180 g di yogurt (bianco o al gusto che preferite)
  • 120 ml di olio di semi (io ho usato quello di girasole)
  • 1 bustina di Elisir scorze di limone essiccate e grattugiate Decorì (Lo Conte)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Procedimento:

  • imburrate (o oliate) e infarinate uno stampo per ciambella;
  • con le fruste elettriche o in planetaria lavorate per 5-10 minuti le uova con lo zucchero;
  • unite a filo l’olio di semi, le scorze di limone Elisir e lo yogurt a cucchiaiate, sbattendo dopo ogni aggiunta;
  • unite a piccole quantità (in modo che non si formino grumi) le farine setacciate con il lievito e aggiungete il pizzico di sale;
  • versate l’impasto nello stampo e infornate in forno statico preriscaldato a 170°C per 45 minuti circa.

Per la glassa al limone

Ingredienti:

250 g di zucchero a velo

1 limone piccolo

Procedimento:

versate 250 g di zucchero a velo in una ciotola e, un po’ alla volta, il succo di un limone piccolo, mescolate fino a sciogliere completamente eventuali grumi, inserite la glassa in una sac a poche e decorate la superficie della ciambella.

Ecco la vostra ciambella allo yogurt e limone è servita!

I consigli di Olly’Snack:

  • se non avete le bucce Elisir potete grattugiare un limone;
  • usate uova non fredde da frigo, se potete tiratele fuori dal frigo qualche ora prima di usarle;
  • anche lo yogurt non deve essere freddo da frigo;
  • per creare una variante potete inserire nell’impasto una manciata di frutti di bosco o mirtilli congelati;
  • per la glassa se non avete la sac a poche potete decorare con un cucchiaio.

CIAMBELLONE AL CACAO CON LATTE DI MANDORLA

Se siete intolleranti al lattosio o desiderate un dolce con pochi grassi, questo ciambellone al cacao con latte di mandorla senza burro e olio è quello che fa per voi. Il risultato è un ciambellone soffice, ideale da inzuppare in una tazza di latte o di caffè.

DIFFICOLTA’: minima

TEMPO: 20 minuti per la preparazione e 40 per la cottura

OCCORRENTE: fruste elettriche o planetaria se l’avete, stampo per ciambellone

 

Ingredienti:

  • 220 g di farina 00
  • 180 g di zucchero
  • 250 ml di latte
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 75 g di cacao in polvere
  • 1 pizzico di sale

 

Procedimento:

  • preparate uno stampo per ciambellone oleato (o imburrato) ed infarinato;
  • preriscaldate il forno in modalità statica a 170°;
  • *in una ciotola setacciate la farina 00, il lievito vanigliato per dolci e il cacao amaro in polvere;
  • in una terrina di ampie dimensioni montate le uova(a temperatura ambiente) con lo zucchero per almeno 5 minuti fino a quando il composto diventa chiaro e spumoso;
  • al composto di uova e zucchero aggiungete un pizzico di sale;
  • unite le polveri un po’ alla volta alternandole con il latte di mandorla continuando a mescolare con le fruste elettriche a bassa velocità;
  • quando avrete ottenuto un composto cremoso e senza grumi, versatelo nello stampo;
  • livellate bene con un cucchiaio e mettete in forno per circa 40 minuti;
  • sfornato il ciambellone, lasciatelo raffreddare per una decina di minuti prima di sformarlo;
  • una volta completamente freddo cospargete la parte sagomata con dello zucchero a velo vanigliato.

 

I consigli di Olly’Snack:

  • per controllare la cottura effettuate la prova dello stuzzicadenti, se ne esce asciutto significa che il dolce è pronto;
  • le uova a temperatura ambiente vi permetteranno di montarle più velocemente;
  • *potete setacciare le polveri in un foglio di carta forno, quando le metterete nell’impasto saranno più semplici da maneggiare se formerete una sorta di scivolo con il foglio;
  • se avete la planetaria, consiglio di inserire nella ciotola apposita della macchina le uova precedentemente montate perché, con sole due uova, la planetaria potrebbe non riuscire a montare, a questo punto avviate la macchina e inserire le polveri un po’ per volta.